MotoGP Stoner conquista la vittoria a Jerez

By on 29 aprile 2012

In Moto 2 successo per Espargaro, gioia italiana in Moto 3 per Romano Fenati

Moto GP. Al via buono scatto di Dovizioso che si porta in seconda posizione; Hayden è terzo ma fatica a tener dietro Dovizioso, Pedrosa e Crutchlow che infatti in rapida successione si sbarazzano del pilota Ducati (la moto appare troppo rigida rispetto alle altre). Stoner va in fuga seguito da Lorenzo, il pilota australiano mette in fila una serie di giri veloci ai quali lo spagnolo risponde prontamente, in terza posizione c’è Pedrosa seguito da vicino da Crutchlow che dopo aver superato Dovizioso, lo ha staccato di parecchi secondi. A 9 giri dalla fine Lorenzo sembra in grado di sopravanzare Stoner, il pilota della Honda però è in ottima forma e deciso a conquistare la vittoria a Jerez, per lo spagnolo non ci sono chance di sorpasso. Vince Casey Stoner, alle sue spalle Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa. Ai piedi del podio un ottimo Cal Crutchlow con la Yamaha del team TechTrois, 5° Andrea Dovizioso, 8° Nicky Hayden. Solo 9° Valentino Rossi che con la sua Ducati ha pagato un notevole ritardo dal compagno di squadra.

Moto 2. Buona partenza per lo svizzero Luthi che si porta in testa, il francese Di Meglio e lo svizzero Krummenacher lottano inizialmente con i primi, salvo poi scivolare all’ultima curva prima del rettilineo ed abbandonare la gara. Marquez, Redding e Luthi provano la fuga, seguiti da Espargaro e Kallio; iniziano a cadere le prime gocce di pioggia e al 19° giro viene esposta la bandiera rossa che segnala la fine della gara, il risultato della corsa si basa sulla classifica al giro numero 17 (i 2/3 della durata totale). Cosi vince lo spagnolo Espargaro, sul podio Marquez e lo svizzero Luthi. Redding è 4°, poi il giapponese Nakagami e il primo italiano a punti  Claudio Corti; solo 12° il sanmarinese De Angelis mentre Andrea Iannone in zona punti (14°).

Moto 3. Il sedicenne Romano Fenati sulla Honda del Team Italia vince la sua prima gara in carriera con un distacco abissale nei confronti degli inseguitori. Alla partenza è Kornfeil che prova l’allungo, seguito da Oliveira, Rins e Fenati; la pista è umida e non tardano ad arrivare le cadute di Miller, Grotzkyi, Kent, Oliveira, Sissis e dello stesso Kornfeil. Al 6° giro in testa Rins (partito dalla pole ), poi il francese Rossi e Fenati; è il 9° giro quando cade Rossi, Rins commette un errore e viene ripreso da Fenati che lo passa e inizia la sua fuga. Nelle retrovie da segnalare un ottimo Antonelli del Team Gresini che si ritrova 6°, verrà poi scavalcato da Vinales; a 10 giri dalla fine cade Rins, riesce a rialzarsi ma viene ripreso da Salom e Cortese, la bagarre dura fino alla fine. Alla bandiera a scacchi ecco Fenati,  seguito da Salom e Cortese; 8° Antonelli, 11° Tonucci.

About Stefano Caltabiano

Nato il 26 Aprile 1991, studente universitario. Gioco a basket e pratico altri sport. Su Lavika mi occupo di sport a 360°