Per l’arbitro di Inghilterra-Ucraina Euro2012 è finito

By on 21 giugno 2012
Viktor Kassai

Viktor Kassai, il fischietto che ha negato il gol del pareggio agli ucraini, non arbitrerà più partite degli europei. Lo ha deciso Pierluigi Collina, designatore arbitrale dell’Uefa

«Abbiamo commesso un errore, sarebbe stato meglio di no ma è successo». Ammette l’errore l’ex fischietto di Viareggio, oggi designatore arbitrale dell’Uefa, ma nonostante la colpa non sia da attribuire a Viktor Kassai (nella foto) ma ai giudici di linea,  l’ungherese non dirigerà altre gare di Euro 2012.

«Abbiamo commesso un errore, sarebbe stato meglio di no ma è successo – spiega Collina – Gli arbitri sono esseri umani e gli esseri umani sbagliano. In quell’occasione la palla ha superato la linea ma è stato il primo errore in migliaia di incontri con i giudici di porta. L’unico problema è questo: uno sbaglio in tre anni di Champions e due di Europa League e in 24 partite agli Europei». Cionondimeno Kassai, per il gol non convalidato a Devic nonostante la palla avesse superato nettamente la linea di porta, non arbitrerà più nessuna delle restanti sette partite del torneo continentale.

Collina ricorda anche gli altri due episodi simili a quello di martedì scorso tra Ucraina e Inghilterra: in Germania-Portogallo e in Italia-Irlanda, le decisioni prese sono sempre state corrette, «la terza, sfortunatamente, no» dice il designatore italiano.

Ha poi ricordato le situazioni che hanno visto gli arbitri aver ragione. Ad esempio nel fuorigioco la percentuale di decisioni corrette è «del 95,7%», comprese quelle su situazioni difficili come il gol di Navas in Spagna-Croazia o la doppietta di Ronaldo all’Olanda. L’unica svista, ricorda Collina, la rete annullata alla Grecia contro la Repubblica Ceca, ma «anche questo è stato un errore umano» conclude il viareggino.

About Giacomo Lagona

Si occupa di comunicazione politica sul web. Gli piacciono le elezioni e le campagne elettorali, la politica americana e le primarie statunitensi. @giacomo_lagona - www.thereport.it - g.lagona(at)lthereport.it