Playa di Catania, devastata la Spiaggia libera numero 1

By on 23 giugno 2012
Playa catania spiaggia libera numero 1

A causa degli ingenti danni, la spiaggia libera n. 1 è stata temporaneamente chiusa

Giovedì notte è stata presa di mira e devastata da ignoti autori la spiaggia libera numero 1 della Playa di Catania. Danneggiati i bagni chimici, il quadro elettrico, il cancello d’ingresso e le strutture amovibili di servizio per i bagnanti che proprio ieri erano stati sistemati dalla ditta che si è aggiudicata l’appalto per la gestione delle strutture comunali sul litorale marittimo cittadino.

A causa degli ingenti danni, la spiaggia libera n. 1 è stata temporaneamente chiusa. È stato deciso a conclusione di una riunione dei tecnici comunali convocata con urgenza dal sindaco Raffaele Stancanelli. L’area dei servizi della spiaggia entro domenica mattina verrà transennata e sarà vietato l’ingresso al parcheggio. L’amministrazione comunale ha anche invitato formalmente la ditta aggiudicataria a ripristinare quanto prima le condizioni igienico sanitarie per riaprire la struttura nel più breve possibile.

“Un messaggio intimidatorio di gravità inaudita che denunciamo e respingiamo con forza – afferma in una nota il sindaco di Catania, Raffaele Stancanelli-. Con la violenza questi delinquenti criminali vogliono aggirare il rispetto delle regole che abbiamo imposto in una zona dove per decenni ha regnato il dispregio della legge che alle istituzioni tutte spetta tutelare e fare rispettare”.

“Rifiutiamo questo gioco – prosegue Stancanelli – al massacro che danneggia i cittadini e prova a condizionare l’azione trasparente e rigorosa che abbiamo intrapreso. Ai gestori già duramente colpiti va ogni nostra sentita solidarietà e vicinanza per questo nuovo atto intimidatorio”.

“Voglio ricordare che oltre al fatto di sangue nei confronti dell’imprenditore Carlino – ha proseguito Stancanelli – nei giorni scorsi la ditta che stava completando il solarium è stata derubata di un generatore di energia elettrica e attrezzi da lavoro con un serio danno economico”.

“Con questi nuovi fatti di oggi – ha concluso il sindaco di Catania – si alza di nuovo il tiro, ma noi andremo avanti per la nostra strada per dare una nuova speranza ai nostri concittadini per bene, che sono la stragrande maggioranza, e mi auguro che magistratura e forze dell’ordine accertino al più presto gli autori di questi gesti incivili”.

About Salvatore Angemi

Presidente dell'Associazione culturale Lavika, Direttore responsabile del Lavika Web Magazine, giornalista e conduttore su Sestarete e TV Acicastello, Direttore artistico di Radio Velvet Lavika on air. What else?