La temuta seconda prova della maturità

By on 21 giugno 2012
maturita

Le tracce per tutti gli Istituti

Stamane, ancora una volta, i quasi 500 mila studenti alle prese con l’esame di maturità si sono presentanti all’albeggiare davanti alle proprie scuole. È il giorno della seconda prova, la più temuta in assoluto. Ogni scuola ha un esame “caratterizzante”.

Il Ministero ha nuovamente inviato le tracce via mail, ma sembrerebbe che vi sia stata una fuga di notizie. Su internet pare fosse disponibile, ancor prima dell’apertura ufficiale dei plichi virtuali, la traccia della versione di greco rivolta agli studenti del Liceo Classico. L’autore del brano tratto dal “De partibus animalium” è Aristotele, che mancava dalla maturità dal remoto 1978. A breve online è stato così possibile recuperare le traduzioni ed è indubbio che molti studenti siano riusciti ad accedere ad internet comodamente seduti nel loro banco. Si tratta di una traduzione abbastanza semplice dal punto di vista grammaticale, ma di difficile resa in italiano.

Gli studenti del Liceo Scientifico stanno cercando proprio in questo momento di risolvere il loro problema matematico. La gran parte avrà sicuramente scelto il problema di sola analisi; solo i più coraggiosi e preparati si saranno invece cimentati con il secondo quesito, che richiede molte conoscenze di geometria analitica e a prima vista appare più difficile, se non altro per i complessi calcoli.

Per Economia aziendale è stata proposta l’Analisi di conto economico, stato patrimoniale e flussi di cassa di una società industriale che di recente ha operato investimento per il rinnovo impianti e presenta un bilancio in attivo di 5 milioni di euro. Al Liceo Pedagogico gli studenti hanno potuto scegliere tra due tracce: la prima è l’analisi una frase di Giuseppe Longo, presa da “Homo tecnologicus e i suoi sentimenti“, in “Voci della Scuola“. La seconda invece riporta una frase di David Milliband presa da “Personalizzare l’insegnamento“.

Gli Istituti tecnici e professionali, invece, hanno dovuto affrontare un problema relativo ad un dispositivo elettronico in grado di misurare la distanza da un oggetto utilizzando una coppia di capsule ultrasoniche funzionanti da trasmettitore e da ricevitore.

Tra un paio d’ore i ragazzi saranno fuori e anche questa seconda prova, nel bene o nel male, sarà passata. Si prevede ancora una giornata di forte affollamento su Facebook e Twitter.

About Surya Amarù

Laureata in Lettere e Filosofia a Catania, master in Editoria a Roma. Dirige un’importante libreria catanese, è direttore editoriale della Inkwell Edizioni.