Dream House – il film disconosciuto da Jim Sheridan

By on 10 luglio 2012
dream-house

Ad agosto arriva in Italia il film rinnegato da Jim Sheridan. La Morgan Creek productions prese in mano il progetto cambiando montaggio e finale. Daniel Craig e Rachel Weisz, protagonisti del suo thriller, hanno rifiutato di promuovere il film.

Grande curiosità e aspettativa per il nuovo film di Jim Sheridan in arrivo nelle nostre sale il 3 agosto. Per questo lavoro è stato radunato un cast decisamente eccezionale: Naomi Watts, Daniel Craig, Rachel Weisz, Mark Wilson, Elias Koteas, Marton Csokas e Brian Murray.

La serenità di una famiglia newyorkese sarà sconvolta nel momento del trasferimento in una nuova abitazione nel Connecticut. Una coppia felice e innamorata e le loro due bambine si ritroveranno ad affrontare la paura nella loro nuova casa. Intorno a loro tutti i segni di quella che viene chiamata dal vicinato «la casa del massacro». Senza saperlo risiedono sul luogo in cui è avvenuta una serie di brutali omicidi sui quali non è mai stata fatta pienamente luce. Il passato prima o poi torna sempre a galla e a farne le spese saranno i nuovi inquilini.

La chiave del mistero è in chi osserva.

La trama riprende in alcuni tratti la tematica di The Others ( Alejandro Amenábar, 2001) e in altri quella di Shining (Stanley Kubrick, 1980). La presenza delle due bambine dagli svolazzanti vestitini sembra una citazione diretta delle inquietanti gemelle vestite in abiti vittoriani.

Nonostante le ottime premesse sembrerebbe che in America il film sia stato catalogato come flop e che lo stesso regista, Jim Sheridan, l’abbia disconosciuto, inoltrando una richiesta presso la Directors Guild of America per far rimuovere il suo nome.

Molti i disaccordi tra la Morgan Creek productions e il regista. Dalle scelte relative al montaggio, ai numerosi tagli e revisioni, fino all’importantissima sequenza finale sulla quale non trovarono mai un compromesso. L’apice dei dissapori è arrivata con la scelta di Sheridan di eliminare i dialoghi dello sceneggiatore David Loucka lasciando improvvisare gli attori sul set. Quando la La Morgan Creek productions rivendicò la proprietà del progetto si arrivò alla rottura. Rachel Weisz e Daniel Craig si sono rifiutati di promuovere il film e farsi intervistare dalla stampa.

About Rossana Russo

Laureata in Scienze della Comunicazione dal luglio 2010, ritiene il cinema la forma espressiva più completa. Negli ultimi anni ha sviluppato una profonda quanto allarmante dipendenza dalla settima arte.