Il giallo del peschereccio siciliano “Fatima II”

By on 16 luglio 2012
ammutinamento Fatima II

Ritrovati a bordo di una zattera tre membri dell’equipaggio dalle autorità greche. Ma del peschereccio siciliano e del comandante ancora nessuna notizia

Giallo al largo delle coste greche dopo il ritrovamento di tre uomini a bordo di una zattera di salvataggio. Come in un film, gli inquirenti stanno partendo da questo elemento per ricostruire cosa sia accaduto la notte tra venerdì e sabato a bordo del peschereccio siciliano “Fatima II” partito alcuni giorni prima da Porto Palo di Capo Passero (SR).

A dare l’allarme per primo è stato il proprietario del peschereccio che si é recato intorno alle 13 di ieri alla Guardia costiera di Siracusa dicendo che non riusciva più a contattare l’imbarcazione, impegnata nella pesca a 95 miglia dalle coste libiche. Verso le 16 un membro dell’equipaggio ha chiamato con il suo cellulare un familiare dicendo di essere a bordo di una una scialuppa di salvataggio, insieme ad altri due sue compagni, su un’altra zattera. La centrale operativa delle Capitanerie di Porto ha subito diramato una ricerca di soccorso, chiedendo collaborazione alle guardie costiere interessate – quelle greca, maltese, tunisina e egiziana e libica – per cercare di rintracciare le due zattere con i tre pescatori italiani.

La zattera viene ritrovata al largo delle coste greche da un mercantile delle isole Marshall. Raggiunta da una motovedetta della Guardia Costiera greca viene condotta sull’isola di Creta con i tre membri dell’equipaggio a bordo. Qui è stato possibile effettuare una prima ricostruzione dei fatti grazie al racconto dei tre naufraghi. I tre si trovavano sotto coperta quando hanno udito degli spari. Si sono quindi precipitati fuori, ma il boccaporto era chiuso. Dopo essere riusciti in qualche modo ad aprirlo, si sono trovati di fronte i tre membri stranieri dell’equipaggio, due egiziani e un tunisino, che li avrebbero aggrediti, minacciati e messi sulle due zattere. Mentre la zattera si allontanava dal Fatima  II però, i tre avrebbero udito degli spari senza riuscire più a vedere il comandante.

Gli inquirenti sospettano che possa esserci stata una lite a bordo del motopesca tra il comandante italiano, di cui non si hanno più notizie, e i tre stranieri che in seguito si sarebbero ammutinati per dirigere l’imbarcazione verso l’Egitto.

Al momento tutte le autorità portuali della area interessata sono impegnate alla ricerca del Fatima II.

 

 

About Salvatore Costanzo

Nasce a Catania il 22 Maggio 1980, musicista, scrittore, freelance, entra a far parte dell'Associazione Culturale Lavika nel 2010. Direttore Editoriale e Segretario di Lavika, scrive di politica, economia e cronaca locale, ma sempre attento al tema sociale. Affascinato dalla cultura islamica e mediorientale.