MotoGP Jorge Lorenzo trionfa al Mugello

By on 15 luglio 2012
jorge lorenzo

Jorge Lorenzo vince la gara di Moto GP, buon 5° posto di Rossi. In Moto2 successo per il nostro Andrea Iannone, Moto3 a Maverick Vinales

MotoGP: partenza con Pedrosa in testa, Lorenzo lo attacca subito e va in fuga, seguono Dovizioso, Bradl, Hayden e Stoner (partito nelle retrovie e in difficoltà). Con Lorenzo in fuga e Pedrosa che prova a contenerlo si distingue il duello tra Dovizioso e Bradl, il nostro pilota va lungo alla fine del rettilineo ed il tedesco della Honda prova a fuggire, nello stesso giro Stoner, che aveva appena passato Hayden, sbaglia la frenata e si ritrova sulla ghiaia, ritornerà poi in pista in 10a posizione dietro alla Honda di Bautista (per l’occasione tornata con una livrea bianca in memoria del grandissimo Marco Simoncelli scomparso l’anno passato in Malesia). Stoner aggancia Bautista e prova il sorpasso, il pilota spagnolo resiste in fondo al dritto con una gran staccata, il “canguro mannaro” visibilmente stizzito lo supera con una vera e propria sportellata conquistando così il 9° posto in gara. A 3 giri dalla fine Dovizioso attacca e passa Bradl in fondo al dritto, 1 giro dopo Hayden che seguiva sempre Bradl, lo attacca, il pilota della Honda resiste e l’americano della Ducati è costretto ad allargare la traiettoria, ne approfittano Rossi e Crutchlow che lo passano facilmente. Vince in solitaria Jorge Lorenzo la sua 5a gara stagionale, 2° Dani Pedrosa, ancora a podio Andrea Dovizioso (tre volte di fila al 3° posto e 4° podio stagionale). 4° posto per Stefan Bradl, poi Valentino Rossi primo delle Ducati che può avere un sorriso, 6° Crutchlow, 7° Hayden, solo 8° Stoner apparso più nervoso che mai. In classifica piloti Jorge Lorenzo al comando con 185 punti, 166 per Dani Pedrosa, 148 per Casey Stoner.

Moto2: in partenza subito in testa Marquez seguito da Espargaro, Iannone 5°. Al 2° giro cade De Angelis e Luthi va al comando, Nakagami alle spalle di Marquez al 3° posto; Pons e Simeon si toccano nelle retrovie e per entrambi la gara termina sulla ghiaia del Mugello. Luthi, Nakagami Marquez, Espargaro e Iannone prendono vantaggio sul resto del gruppo; a 11 giri dalla fine cade Rabat, Smith che era 6° riprende i 5 in fuga. Espargaro passa tutti ed è 1°, lo spagnolo prova subito la fuga e riesce ad avere anche 1” di vantaggio su Iannone; a 7 giri dal termine della gara cade Elias che era in grande rimonta. Ultimo giro, Iannone prende la scia sul dritto e passa Espargaro, il pilota spagnolo prova il tutto per tutto ma non c’è nulla da fare. Vince Andrea Iannone (per oggi Joe il Pompiere), 2° posto per Espargaro, 3° Luthi. 4a posizione per Smith, poi Marquez leggermente deludente, 6° Redding, 7° Nakagami, 9° Corti.

Moto3: Khairuddin prende subito la testa della corsa, Rossi cade al 2° giro, Salom a terra il giro dopo. La scia è più che importante in Moto3 e la gara è affascinante, Fenati all’ingresso della curva prima del rettilineo (la Bucine) è 5°, alla prima staccata è in testa, Antonelli è subito dietro di lui, i due piloti italiani sono 1° e 2° a 11 giri dalla fine. Sorpassi e traiettorie azzardate, Kent passa Antonelli, poi Vinales, Cortese e Fenati vanno in fuga; il primo gruppo composto da 3 piloti detta l’andatura mentre Kent, Vazquez, Antonelli e Rins formano un quartetto a più di 2” dai primi.  All’ultimo giro Fenati prova a passare Vinales, lo spagnolo resiste e nella bagarre si inserisce Cortese, sull’ultimo rettilineo Cortese prende la scia a Vinales mentre Fenati sceglie di non curvare la moto e sfruttare tutta la potenza del motore (inferiore a quella degli altri 2). Vince Vinales, a 19 millesimi il nostro Fenati, 3° Cortese. Termina 4° un ottimo Antonelli che tiene dietro Kent, Vazquez e Rins. Le wild card Calia e Rinaldi  terminano rispettivamente in 14esima e 15esima posizione.

About Stefano Caltabiano

Nato il 26 Aprile 1991, studente universitario. Gioco a basket e pratico altri sport. Su Lavika mi occupo di sport a 360°