Paola Ferrari vuole querelare Twitter per insulti

By on 6 luglio 2012
Paola Ferrari

La giornalista lo ha annunciato a Klauscondicio, il programma di Klaus Davi su YouTube, riferendosi agli epiteti che le sono stati rivolti dalla rete nel corso della conduzione della trasmissione Stadio Europa dedicata a Euro 2012

Paola Ferrari, conduttrice di successo della Domenica Sportiva e volto di punta di Rai Sport, vuole citare il social network Twitter per diffamazione chiedendo un maxi risarcimento che, se ottenuto, andrà totalmente a favore delle famiglie delle vittime del terremoto in Emilia. La giornalista lo ha annunciato a Klauscondicio, il programma di Klaus Davi su YouTube, riferendosi agli epiteti che le sono stati rivolti dalla rete nel corso della conduzione della trasmissione Stadio Europa dedicata a Euro 2012.

“Lavoro nel giornalismo da più di 30 anni e da 20 in Rai – ha detto a Klauscondicio – e ho sempre accettato le critiche, anche quelle più dure e a mio avviso immotivate, ben sapendo che fanno parte del gioco. Tuttavia con questo atto voglio dire un no chiaro! Il web non può diventare solo una bacheca della diffamazione anonima, dell’insinuazione volgare e del razzismo solo perché nel web c’é la libertà di espressione. Non è giusto usare la rete e i social network per insultare le persone, senza la possibilità di un contraddittorio, e questo accade soprattutto con Twitter. Se il web e i blog vogliono giocare un ruolo serio nell’informazione, allora devono comunque attenersi alle regole deontologiche di base e alle norme civili che valgono fuori dalla rete. Nessuno si riunisce pubblicamente per diffamare o insultare qualcun altro o, se lo fa, per lo meno é passibile di denuncia. Ecco, credo allora che la cosa valga anche per Twitter”.

Immancabile e immediata la contro replica sulla rete. Su twitter i trending topic dedicati si sprecano, spunta anche l’hashtag creato apposta per l’occasione #querelaconpaola in cui gli utenti del social network ironizzano scrivendo tra l’altro “é come querelare il telefono, internet o i segnali di fumo”. @el_buddy sulla scia della decisione della Ferrari ha fatto la sua scelta: “Querelo le patatine Fonzie perché se non ti lecchi le dita godi solo a metà e se le lecchi non cambia nulla”.

About Salvatore Angemi

Presidente dell'Associazione culturale Lavika, Direttore responsabile del Lavika Web Magazine, giornalista e conduttore su Sestarete e TV Acicastello, Direttore artistico di Radio Velvet Lavika on air. What else?