Aspirapolvere: perché non sono tutti uguali

aspirapolvereL’aspirapolvere è un elettrodomestico molto diffuso, in pratica chiunque ne possiede almeno uno. Negli ultimi anni la tecnologia in questo campo ha fatto passi da gigante, tanto da consentire di avere aspirapolvere che puliscono alla perfezione , anche dopo varie ore di uso continuativo. Gli aspirapolvere sul mercato infatti non sono tutti uguali tra loro. Sul sito www.miglioreutensile.com è possibile trovare un’interessante rassegna dei migliori prodotti oggi disponibili sul mercato.

Ciclonico o a sacchetto

Gli aspirapolvere più diffusi oggi sono quelli tradizionali, muniti di un motore aspirante che attira lo sporco all’interno di un sacchetto. La polvere e i detriti sono prima filtrati e quindi convogliati verso il sacco. In genere questo tipo di aspirapolvere non è molto costoso, anche se lo sono i sacchetti. Visto che ogni sacchetto, dopo l’uso, va gettato insieme con la spazzatura che contiene, conviene considerare, al momento dell’acquisto dell’aspirapolvere, anche il costo del singolo sacchetto. In genere un sacchetto si utilizza per più giorni di pulizia, ma nella maggior parte dei casi nell’arco di una o due settimane lo si dovrà sostituire. Conviene anche ricordare che la gran parte degli aspirapolvere a sacchetto tendono a dare il massimo solo quando il sacchetto è vuoto, cosa che però avviene anche con alcuni modelli senza sacchetto. Questi ultimi sono aspirapolvere muniti di un vano in cui la polvere viene immagazzinata, che va pulito periodicamente. Per evitare che il riempimento del vano porti ad una minore efficienza dell’elettrodomestico oggi sono disponibili anche i modelli cosiddetti ciclonici. Il motore e la conformazione del vano per la polvere sono tali da consentire un perfetto funzionamento dell’elettrodomestico in qualsiasi condizione di riempimento del vano porta polvere.

I bidoni aspiratutto

Tra i modelli più interessanti di aspirapolvere ci sono anche i cosiddetti bidoni. Si tratta di aspirapolvere privi di sacchetto, con il motore posto sul coperchio di un vero e proprio piccolo bidone, in cui lo sporco raccolto viene filtrato e convogliato. Questi apparecchi hanno il vantaggio di permettere di pulire spazi veramente molto ampi, senza doversi preoccupare del contenitore della polvere. Inoltre esistono anche modelli che permettono di raccogliere qualsiasi cosa, anche l’acqua, molto pratici soprattutto per un uso professionale o semiprofessionale. Non hanno sacchetti interni, quindi non necessitano di acquisti ulteriori rispetto a quello dell’aspirapolvere in sé stesso. L’unico neo che presentano è forse la rumorosità e anche le dimensioni, che sono decisamente maggiori rispetto a qualsiasi altro tipo di aspirapolvere.

Be the first to comment on "Aspirapolvere: perché non sono tutti uguali"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*