Dolore cronico e idratazione: si sopporta meglio se si beve di più

Dolore cronico e idratazione: secondo la ricerca è possibile sopportare meglio il disturbo ed avere soglia di resistenza al dolore più alta se si beve di più

Affrontare una condizione di dolore cronico e ripetuto nel tempo può certamente comportare la sua difficoltà, anche da un punto di vista emotivo e psicologico, specialmente se le condizioni – come è ovvio che sia nel caso di situazioni croniche – tendono a non migliorare anche con i trattamenti.

Dolore cronico e idratazioneEppure, secondo una recente ricerca resa nota dalla Massey University in Nuova Zelanda, esiste oggi un modo efficace e molto utile per evitare che il dolore cronico possa in qualche modo interagire con le condizioni psichiche: ovvero, esiste un metodo interessante che garantisce la possibilità di sopportare, seppur in maniera di poco superiore, il dolore cronico di cui si calcola soffra almeno una persona su cinque nell’intero globo terrestre.

Lo studio ha fatto emergere un dato interessante: secondo le ricerche, pare che sia l’idratazione ciò che potrebbe comportare un significativo cambiamento in positivo. In sostanza, le ricerche effettuate su un gruppo di 17 giovani hanno fatto emergere che i casi più lievi di dolore cronico possono essere alleviati ancor di più da una corretta idratazione del corpo. L’idratazione – che fa capo al classico consiglio che ci siamo sentiti ripetere più volte, nel corso della vita, ovvero “bere di più” – può anche essere un modo per aumentare la soglia di resistenza al dolore, ma anche al freddo.

Be the first to comment on "Dolore cronico e idratazione: si sopporta meglio se si beve di più"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*