Idropulitrici: cosa offre il mercato

L’idropulitrice è un apparecchiatura munita di motore elettrico o a scoppio, che ha lo scopo di attivare una pompa che consente di emettere acqua in pressione. Il liquido fuoriesce da un piccolo ugello, in modo da rendere più semplice staccare lo sporco dalle superfici lavabili e resistenti ovviamente all’acqua. Il meccanismo è molto semplice, ma nonostante questo sono tantissime le proposte che si possono trovare sul mercato.

Idropulitrici di marche note

Sicuramente la gran parte delle idropulitrici presenti sul mercato sono di marche molto note, come ad esempio le diffusissime idropulitrici karcher. Si tratta di prodotti di buona qualità, anche nel caso dei modelli a basso prezzo. In linea generale chi cerca il grande marchio può affidarsi ad alcune certezze, indipendentemente dal prodotto che acquista. Le idropulitrici delle marche note infatti sono solide e ben costruite e, inoltre, sono in genere costruite seguendo standard che perdurano nel tempo. Questo significa che è più semplice trovarne i pezzi di ricambio, così come accessori che si adattano perfettamente al modello che abbiamo a casa. Se si intende comprare la singola idropulitrice, per poi arricchirla con accessori vari nel corso del tempo, allora conviene sempre scegliere una marca famosa, non solo per l’ampia possibilità di scelta, ma anche perché si avrà la certezza di trovare i diversi accessori anche presso punti vendita di vario tipo, senza doversi recare sempre nel negozio del primo acquisto.

Con motore a scoppio o elettrico

Le idropulitrici oggi disponibili sul mercato sono suddivisibili in due grandi gruppi: con motore elettrico o a scoppio. La questione non è solo tecnica, in quanto in generale i modelli con motore a scoppio sono mediamente più potenti, e infatti spesso si tratta di idropulitrici di tipo professionale. Per il comune mortale sono più pratiche le idropulitrici con motore elettrico, in quanto leggermente meno rumorose ma, soprattutto, più compatte e leggere. Per alimentarle però c’è la necessità di raggiungerle con un cavo elettrico, quindi in molti casi servirà una prolunga di dimensioni adeguate. Nei negozi di bricolage si trovano numerosi modelli di idropulitrice, soprattutto elettriche, perché questo è il tipo più diffuso e preferito dalla clientela. Le differenze tra i prodotti economici e quelli più costosi sono diverse; si va da una minore portata di acqua, fino ad una minore pressione dell’acqua in uscita dagli ugelli e, conseguentemente, minore efficacia dello spruzzo durante la pulizia. Per la gran parte degli utilizzi una pressione pari a 100-150 bar può però essere ben più che sufficiente.

Be the first to comment on "Idropulitrici: cosa offre il mercato"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*