Innovazione: l’antifurto casa con il riconoscimento facciale

Avete paura di ricevere la visita di “intrusi” quando non siete in casa a causa di assenza per lavoro oppure per una vacanza? Purtroppo I furti e le infrazioni domestiche sono sempre più comuni e questo spaventa molto persone. Le innovazioni nel campo della videosorveglianza casalinga sono all’ordine del giorno ma quella che sicuramente è stata più di tutte “innovativa” è la telecamera riconoscimento facciale.

 

Parliamo di un dispositivo dotato di una fotocamera che deve essere necessariamente Hd, di sensori di movimento e di temperatura, di un accelerometro, un radar, un microfono, un altoparlante e una sirena e va fissato alla parete, cosa che gli consente una visuale di 170 gradi.

 

L’uso della fotocamera ad alta definizione quindi è essenziale perché deve riconoscere il volto di colui o coloro a cui è permesso entrare in casa quando i proprietari sono assenti. Tramite un’app appositamente installato sullo smartphone del padrone di casa, il segnale viene ricevuto così l’allarme viene disattivato all’istante. Il sistema di controllo funziona anche ad una certa distanza.

 

I sistemi difensivi in questo sistema non mancano. Oltre ad emettere un segnale sonoro nel caso in cui la persona che si è introdotta in casa non venga riconosciuta, il sistema emette anche dei normali rumori domestici tipo il suono dell’acqua che scorre, i piatti che vengono lavati o il ciarlare dei residenti. In questo modo al ladro di turno si può far credere che ci sia qualcuno in casa.

 

Altra novità è l’analisi dell’ambiente circostante e della registrazione di ciò che accade nel momento in cui la persona che è entrata in casa non viene riconosciuta. Tutto viene notificato al proprietario naturalmente e contemporaneamente le immagini vengono inviate ad un database online criptato; così facendo anche se la telecamera viene distrutta, tutte le immagini possono essere facilmente recuperate.

 

E se in casa ci sono animali domestici? Nessun problema: il dispositivo riconosce la forma dell’animale e non fa scattare l’allarme.

 

Un sistema davvero innovativo, in quanto, oltre al riconoscimento facciale e agli avvisi che si ricevono sul cellulare della presenza di famigliari o estranei, può essere dotato di sensori impermeabili per porte e finestre che permettono anche di rilevare movimenti, scosse e aperture anche prima che ci sia un’intrusione, e di essere quindi avvisati tempestivamente. I sensori possono essere installati sia all’interno che all’esterno su porte, portoni, finestre e persiane.

 

Come abbiamo constatato in questi ultimi anni la tecnologia sta diventando sempre più all’avanguardia soprattutto per quanto riguarda la sicurezza in casa. E di tutto ciò, Casasicura.it ne è un degno referente.

Be the first to comment on "Innovazione: l’antifurto casa con il riconoscimento facciale"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*