La verità sulla dieta mediterranea

Sono decenni che si parla bene, della dieta mediterranea, anche se molto speso non si precisa in modo corretto di cosa si tratta. La dieta mediterranea è uno stile alimentare tipico di alcune zone dei paesi che si affacciano sul mediterraneo, tipico degli anni ’60; in particolare, studi dell’epoca hanno considerato soprattutto alcune zone del sud Italia e della Grecia.


I vantaggi della dieta mediterranea

Dagli studi di alcuni nutrizionisti e medici dello scorso secolo è risultato che gli abitanti dell’Italia meridionale e della Grecia erano soggetti a malattie coronariche tumori e a cardiopatie in modo assai minore rispetto agli abitanti del resto del mondo industrializzato. In queste zone sono state studiate spesso persone con basso tenore economico, che non avevano accesso all’assistenza sanitaria e che, molto spesso, erano fumatori. I ricercatori hanno correlato la maggiore aspettativa di vita di queste persone con la loro dieta.

In cosa consiste la dieta mediterranea

A volte sembra che chiunque viva in una zona che si affaccia sul Mar Mediterraneo segua una dieta mediterranea. Si tratta invece di un tipo di alimentazione strettamente codificata, che ci riporta indietro di alcune decine di anni. La dieta mediterranea infatti è basata, quasi totalmente, sul consumo di cereali, legumi, frutta e verdura. In particolare i vegetali consumati sono tutti stagionali: niente fragole a gennaio, o melanzane a novembre. I piatti sono conditi con oli vegetali monoinsaturi o polinsaturi, spesso con olio extra vergine di oliva.

I prodotti animali

Nella dieta mediterranea i prodotti di origine animale sono presenti solo in quantità minima; la carne rossa è un piatto che viene consumato solo occasionalmente, lo stesso dicasi per le uova. Le proteine animali più diffuse derivano dai formaggi e dalle carni bianche, che comunque sono utilizzati in ricette base vegetale, come ingrediente che si presenta in dosi minime.

Prodotti particolari

Per seguire la dieta mediterranea si possono mangiare anche dolci di vario genere, preparati con ingredienti di stagione e genuini, ma da cucinare solo una volta a settimana, o anche meno. Del resto le nostre nonne non preparavano il dolce per la colazione del mattino e molto spesso il dessert era costituito da una fetta di anguria o da un frutto appena colto. Anche gli alcolici rientrano nella dieta mediterranea, ma si tratta di prodotti a bassa gradazione, come il vino, che comunque va consumato con moderazione e insieme con i cibi del pasto.

Be the first to comment on "La verità sulla dieta mediterranea"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*