Raccordo Borgo Panigale: numerose telefonate ai soccorritori

Raccordo Borgo Panigale: numerose e drammatiche richieste di aiuto ai soccorritori di pronto intervento

Raccordo Borgo PanigaleL’incidente accaduto qualche giorno fa può essere definito tra i più gravi accaduti sull’asfalto ed immagini del genere possono essere paragonabili alla strage dove morì qualche decennio fa il giudice eroe Giovanni Falcone.

Il dramma è stato vissuto altre che dalla persona che avrebbe provocato l’incidente che sarebbe poi rimasta uccisa, anche dai tanti feriti e dai tanti testimoni dei fatti che mentre telefonavano ai soccorritori per chiedere aiuto erano costrette a vedere dal vivo immagini raccapriccianti.

Le telefonate con le quali tanti hanno richiesto aiuto, sono state davvero tante e tra queste anche la comunicazione in centrale da parte del poliziotto eroe che è riuscito a bloccare il traffico evitando così, che l’episodio potesse mietere più vittime.

Il poliziotto avrebbe avuto il colloquio telefonico con la centrale pochissimo tempo prima che la cisterna esplodesse e le parole sarebbero state: “Diamo la notizia di un incidente, in tangenziale, con un’esplosione. Inoltre dalla centrale sarebbe stato chiesto se ci fosse la presenza o meno di esplosioni e dove esse fossero presenti, in questo caso la risposta del poliziotto sarebbe stata: “Io da sotto la vedo più in tangenziale ma non è da escludersi che abbia occupato l’altra carreggiata”.

Be the first to comment on "Raccordo Borgo Panigale: numerose telefonate ai soccorritori"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*