L’importanza dell’impianto di messa a terra in sicurezza

elettricitàIl motivo per il quale le apparecchiature funzionanti a energia elettrica quando sono toccate non trasmettono corrente all’utente è dovuto all’isolamento delle parti metalliche al quale è assegnata la funzione di scaricare al suolo l’energia elettrica mediante un dispersore.

Se non ci fosse tale collegamento correlato a sua volta da altri dispositivi sopraggiunti con l’avvento delle nuove ed innovative moderne norme in materia di sicurezza, si correrebbe il rischio di rimanere folgorati.

Nelle attività domestiche ad esempio, è possibile entrare in contatto diretto con un cavo scoperto, senza la protezione esterna avvertendo così una scarica elettrica. Ma per evitare danni alle persone e a cose è di vitale importanza collegare più dispositivi di sicurezza. Questo significa in altri termini che, oltre ad effettuare un impianto messo a terra è necessario introdurre i salvavita.

Tuttavia per poter realizzare un impianto di messa a terra è necessario sapersi rivolgere a chi di competenza con rinomata e consolidata esperienza alle spalle in modo tale da eseguire un lavoro a regola d’arte e in piena sicurezza.

Naturalmente, erroneamente a quanti ci si pensa, non basta soltanto eseguire un impianto e il gioco è fatto, ma occorre altresì la verifica ogni determinato periodo dell’anno affinché tutto sia efficiente come un tempo.

La normativa vigente dunque, oltre a richiedere obbligatoriamente la messa a terra di protezione di tutte le costruzioni ancorate al suolo richiede la stessa prassi anche per gli altri dispositivi che sono ubicate al suolo in maniera temporanea.

Giusto per intenderci di quanto detto, anche un gazebo ad esempio, costruito con una struttura metallica destinato ad essere impiegato in giardino, necessita della stessa condizione di sicurezza richiesta dalle strutture temporanee.

Di conseguenza, per poter assicurare la corretta dispersione e quindi il funzionamento corretto dell’impianto di messa a terra è necessario collegare in alcuni casi in maniera parallela più dispersori.

Ovviamente abbiamo scritto in alcuni casi, poiché ci sono alcuni fattori che proprio da essi dipende l’installazione di più dispersori. Questi fattori riguardano il tipo di umidità del terreno e la resistività dello stesso.

Ad esempio, due costruzioni che sono disposte in due differenti suoli possono richiedere impianti con un numero diverso di pozzetti disperdenti. Un terreno di origine vegetale sono quelli con la minor resistenza elettrica a differenza invece di quelli sabbiosi o ghiaiosi.

Da qui si evince che non esistono misure di sicurezza dell’impianto uniche e valide per tutte le situazioni. Pertanto proprio in virtù di quanto detto si rivela di estrema importanza contattare un’azienda specializzata in materia.

Collegandosi a un sito come http://www.serviziisacchi.it/ sarà possibile contattare chi di dovere per effettuare o verificare gli impianti a messa a terra seguendo tutte le norme.

Be the first to comment on "L’importanza dell’impianto di messa a terra in sicurezza"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*