Papa Francesco e il suo discorso sul lavoro

0

Papa Francesco e il lavoro

Oggi, primo maggio, è la festa del lavoratori e Papa Francesco ha voluto spendere delle parole in merito a questo argomento dichiarando che purtroppo ad oggi ci sono ancora troppe persone che vengono trattate da schiavi calpestando la propria dignità.

Papa Francesco ha iniziato il suo discorso sui lavoratori all’inizio della Santa messa di oggi: ”Oggi è la festa di San Giuseppe lavoratore ed è quindi la giornata dei lavoratori. Vorrei che tutti noi dicessimo una preghiera per tutti i lavoratori, perché a nessuna persona manchi il lavoro e tutti siano giustamente pagati. Spero che tutte le persone possano godere della dignità del lavoro e soprattutto della bellezza del riposo”, così inizia il suo discorso il papa.
Il messaggio che vuole far passare papa Francesco è che ogni uomo lavoratore ha bisogno di giorni di riposo, sia per il fisico sia per la mente. Purtroppo ad oggi moltissime persone vengono sfruttate e sottopagate calpestando così la propria dignità.

Infatti continua il suo discorso dicendo che: ”La dignità del lavoro purtroppo è tanto calpestata ancora oggi. Anche oggi ci sono tanti schiavi che non sono liberi ma costretti a lavorare per sopravvivere, niente di più, e questa è una cosa inaccettabile in quanto ci sono ancora dei lavori forzati, lavori ingiusti con persone malpagate e sono ancora tanti, troppi, nel mondo”.
Poi ci tiene a far capire qual è il ‘ruolo’ di Dio in questo ambiente: ”Il lavoro non e’ che la continuazione del lavoro di Dio. L’uomo con il lavoro assomiglia a Dio perchè in quanto è capace di creare quindi possiamo dire che l’uomo è un creatore e questo aspetto dà molta dignità all’essere”, così conclude il suo discorso molto emozionante e che ha toccato tutti noi all’ascolto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

I tuoi dati saranno utilizzati solo per preferenze sul sito qualora sia necessario inserire ulteriori commenti.