Latest news

La sicurezza del Forex trading online

Il forex trading online permette agli investitori di fare affari prevedendo l’andamento delle quotazioni del cambio tra due valute. Per poter fare questo tipo di operazioni è necessario aprire un conto sul sito di un intermediario, chiamato in gergo broker, dove si devono versare degli euro di capitale. Nonostante alcuni trader operino in questo ambito con cifre irrisorie, può capitare che la società di brokeraggio non sia del tutto onesta e che tragga in inganno i suoi clienti.

Che tipo di truffe

C’è chi dice che il forex trading online sia un truffa legalizzata, perché chi utilizza questo tipo di investimento viene sempre truffato. Nonostante esistano possibilità di incappare in persone di malaffare, nella realtà il mondo del forex è prevalentemente sicuro, occorre però muoversi con cautela e scegliere broker affidabili. Del resto in ogni ambito in cui dei soldi passano di mano può capitare di trovare delle persone non del tutto oneste. Nel caso del forex le truffe che avvengono più spesso sono dovute a dei siti gestiti da società non ben definite, che scompaiono non appena un trader intende prelevare i soldi dal suo conto. Fortunatamente è possibile porsi al riparo da questo tipo di truffe, rivolgendosi solo a siti autorizzati.

Le autorizzazioni per operare nel forex trading online

La legge italiana ed europea hanno previsto delle specifiche autorizzazioni per i siti che vogliono operare come intermediari nel forex trading. Questo tipo di autorizzazione viene rilasciata da enti di controllo, in Italia dalla Consob. Per poter avere l’autorizzazione della Consob il sito di brokeraggio deve dimostrare di essere gestito secondo le norme delle vigenti leggi e di avere un sede all’interno del territorio della Comunità europea.

Ulteriori problematiche

Quando si fa forex trading online si mettono i propri soldi nelle mani di un broker, il quale li dovrà gestire per vario tempo. Nel momento in cui si decide di ritirarsi da questa attività può capitare di avere sul conto del broker parecchie migliaia di euro. Ad alcune persone è capitato di non riuscire a ritirare il suo capitale, cosa complicata dal fatto che la sede della società di gestione del sito si trovasse in luoghi lontani dall’Italia. In questi casi se si fa causa alla società di gestione del sito è necessario mandare il proprio legale nel tribunale del paese in questione, il giorno e l’ora stabilito dal tribunale stesso. Per evitare questo tipo di spiacevole inconveniente è sempre importante aprire il proprio conto su un sito autorizzato ad operare in Italia, che abbia una sede in un paese facilmente raggiungibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I tuoi dati saranno utilizzati solo per preferenze sul sito qualora sia necessario inserire ulteriori commenti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi