L’apprendimento dei bambini

bambini apprendimentoL’apprendimento nei bambini è un processo delicato e che va analizzato nel dettaglio, in quanto comunque comporta delle conseguenze nel modo in cui viene somministrato. Infatti, secondo gli studi condotti dell’Università di Cambridge, il processo di apprendimento nei bambini dovrebbe avvenire in tempi ragionevoli.

Secondo questo studio infatti, far leggere i bambini troppo presto essere addirittura dannoso per il loro sviluppo. In generale comunque, i bambini si confrontano presto sugli apprendimenti e sui modi in cui si può iniziare a conoscere il mondo.

Tendenzialmente il periodo senso-motorio dei bambini, in cui iniziano a prendere avvio dalla nascita, fino a circa 2 anni, e viene fatto con piano dei progressi semplicemente con dei riflessi, le adozioni molto più complesse che gli vengono propinate e poi successivamente la percezione sensoriale svolge il suo ruolo.

Dai 7 anni, i bambini iniziano il periodo dell’intelligenza intuitiva in cui iniziano a entrare in contatto con oggetti e situazioni e quindi la loro modalità di apprendimento cambia in tal senso, come anche il rapporto con la memoria.

Per quanto riguarda poi le fasi successive, tra gli 11 e i 15 anni, la fase di apprendimento si basa fondamentalmente su operazioni mentali logiche e formali. Eppure, insieme alla fase dell’apprendimento, c’è anche la fase della memoria che gioca un ruolo fondamentale nella crescita dei bambini e, per questo motivo, trovare un sistema è anche un metodo legato ai tentativi di mettere in moto e far durare la memoria, è fondamentale.

Uno dei metodi maggiormente utilizzati è quello ideato da Gianni Golfera che serve ad aiutare i bambini nelle fasi di crescita ad apprendere e memorizzare in maniera istantanea qualunque tipo di informazione. Questo metodo è estremamente legato alle strategie di ricordo che hanno una forza fondamentale proprio per rinvigorire ogni ricordo nella mente di chi ha bisogno, per lavoro oppure nelle sue fasi di crescita, o di studio, di apprendere ricordando tutti i dettagli di quello che legge o impara.

Si tratta quindi di un vero e proprio insegnamento sull’arte della memoria, che torna utile soprattutto nelle fasi della crescita e svolge ruolo primario anche nelle fasi di apprendimento.

Infatti, i bambini e le loro crescita hanno necessariamente bisogno di confrontarsi con il mondo che li circonda per far strada e di imparare di più nella propria vita, ricordando tutto con delle strategie di memoria valide ed efficaci. Vale quindi la pena provare questo sistema così come gli altri messi in moto con strategie differenti.

Be the first to comment on "L’apprendimento dei bambini"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*