Telejato ottiene la frequenza del digitale terrestre, Pino Maniaci può esultare

By on 8 giugno 2012
pino maniaci telejato

Il caos mediatico partito dal web e seguito da Repubblica ha dato i frutti che molta gente sperava. Pino Maniaci può continuare a condurre la sua battaglia contro la mafia

Ieri la conferma, Pino Maniaci e la sua Telejato, Tv antimafia di Partinico (Pa) che vanta il primato del telegiornale più lungo al mondo (2,5h), continuerà a trasmettere anche in digitale.

Il 4 Luglio avverrà lo switch-off in Sicilia e la piccola emittente di Pino Maniaci rischiava di chiudere per mancanza di fondi (per le tv comunitarie la riforma aveva un buco legislativo) insieme ad altre piccole realtà che garantivano il pluralismo contro i soliti noti.

Ai sensi dell’art. 4 del decreto legge 31 marzo 2011 n. 34, convertito con modificazioni dalla legge 26 maggio 2011 n. 75, Telejato è salva e con Pino festeggiamo un po’ tutti. Moltissimi i volti noti che si erano mobilitati per protestare contro un’ingiustizia che poteva costare molto cara a Maniaci, da anni sotto scorta per le sue costanti e quotidiane rivendicazioni contro la mafia a suon di nomi e cognomi.

Lui non ha mai avuto paura, nonostante le auto bruciate, gli attentati alla sua persona a suon di bastonate e le minacce che ormai sono all’ordine del giorno. Pino ormai è un paladino dell’antimafia, uno alla stregua di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, concedetemi il paragone arduo, ma è proprio così. Per lui la lotta alla malavita organizzata è una missione di vita, si circonda di giovani che hanno voglia di imparare come si fa il vero giornalismo d’inchiesta e conduce un telegiornale come se fosse uno show dei misfatti, svelando tresche tra mafia e politica, facendo ipotesi su nuovi assetti e nuovi capi bastione.

Insomma una realtà assolutamente unica, che sull’esempio di Peppino Impastato, si scontra con la mafia vera del corleonese e con la politica marcia siciliana, suscitando non pochi fastidi.

Adesso questo patrimonio tutto siciliano approderà al digitale senza l’aiuto particolare di nessuno, non è stato Tommaso Dragotto (ex candidato sindaco sconfitto di Palermo) ad aiutare Telejato, bensì il popolo, Rainews24, Repubblica, personaggi del mondo dello spettacolo e perchè no, anche noi del web.

Una volta tanto ce l’abbiamo fatta…

About Corrado Lagona