Torna Forza Italia. Il nuovo partito tra i vecchi slogan di Berlusconi

By on 16 luglio 2012
Berlusconi

In un intervista alla Bild Berlusconi conferma tutte le anticipazioni dei giorni scorsi. Il Cav: ” Io sono una vittima del Bunga Bunga.Le ragazze? Hanno solo ballato”. E ancora: ” Ho salvato l’Italia dal comunismo. Putin? Per lui sono come un fratello maggiore”

Torna sul campo Silvio Berlusconi e lo fa in modo dirompente. Intervistato dal giornale tedesco Bild parla a 360 gradi della situazione politica italiana lanciando ufficialmente il nuovo partito: “Forza Italia“. Nei giorni scorsi avevamo avuto modo tramite alcune indiscrezioni di preannunciare che il PdL sarebbe stato spazzato via dalla nuova formazione voluta dal Cavaliere e oggi arriva la conferma proprio per bocca del suo stesso fondatore. Annuncio che fa sorgere i primi malumori soprattutto tra gli ex An che per bocca della Meloni fanno sapere: “Forza Italia ha raggiunto al massimo il 21%, contro il 38% del PdL”.

Nasce così ufficialmente il nuovo partito di Berlusconi tra vecchie conoscenze e slogan datati almeno di 15 anni. Sempre nella stessa intervista infatti, l’ex premier parla delle sue vicende giudiziarie additando ancora una volta le colpe alla magistratura di sinistra. A chi gli chiede del Bunga Bunga infatti risponde:” Sono io la vittima, le ragazze hanno solo ballato, come accade in una discoteca”. Peccato che a farlo erano ragazze semi nude che a turno entravano nella stanza di “Papi”.

Poi aggiunge: “Tutte le accuse si dissolveranno nel nulla, come negli altri processi, che sono stati fatti contro di me. Erano più di 50 o io ho pagato più di 428 milioni di euro per avvocati e consulenze giuridiche. Non credo che qualcun altro oltre me avrebbe resistito a così tanti attacchi”.

E ancora, con un linguaggio che ci riporta nuovamente ai tempi della sua discesa in campo e che ha disdegnato illustri penne come quella di Montanelli: ” La mia discesa in campo 18 anni fa ha salvato l’Italia dal comunismo. Questa è la verità storica e ne sono fiero. Sono stato l’unico leader europeo ad avere eccellenti rapporti al tempo stesso con la Russia e con gli Stati Uniti d’America, e ho fatto sentire il peso di questa amicizia in ogni circostanza in cui è servito alla pace e alla sicurezza nel mondo”.

Parole per la situazione in Siria:” Nei prossimi giorni avrò un incontro privato con Putin, e ne parleremo. Mi vede un pò come suo fratello maggiore. Insieme parliamo di tutto”, ed un’analisi politica riguardante la Germania con la critica alla politica del risparmio voluta dalla Merkel:”Noi ci auguriamo una Germania più europea e non un’Europa più tedesca”.

Un Berlusconi vecchio stampo che ha fatto della lotta contro i mulini a vento (i magistrati) la spina dorsale della sua campagna elettorale. Basteranno però stavolta il vecchio nome ed i vecchi slogan contro i comunisti (che mangiano i bambini) a vincere le elezioni?

 

About Salvatore Costanzo

Nasce a Catania il 22 Maggio 1980, musicista, scrittore, freelance, entra a far parte dell'Associazione Culturale Lavika nel 2010. Direttore Editoriale e Segretario di Lavika, scrive di politica, economia e cronaca locale, ma sempre attento al tema sociale. Affascinato dalla cultura islamica e mediorientale.