Come riconoscere la vespa velutina?

0

Calabrone killer

L’anno 2020 non finisce mai di ‘stupire’ e ora si aggiunge anche il pericolo del Calabrone Killer.
Questo insetto pericoloso è molto simile ad una semplice ape quindi cerchiamo di capire come distinguerlo.

Innanzitutto il Calabrone killer è un insetto asiatico ed ancora non si sa come sia arrivato in America e in Europa.
Già qualche anno fa ci fu qualche testimonianza dell’arrivo di questo insetto in Europa ma adesso il problema sembra essersi ingrandito infatti, se fino ad oggi abbiamo sottovalutato tutti la pericolosità di questo animale, ora non più.
Le statistiche riportano che in Asia all’incirca 50 persone all’anno muoio per una puntura di questo tipo in quanto nel pungiglione del Calabrone killer sono presenti più di 8 sostanze molto tossiche per l’uomo.
Ma come facciamo a distinguere la vespa velutina da una semplice ape?

Il sito ‘vespavelutina’ ci spiega come fare a riconoscere questo Calabrone killer: ‘La Vespa velutina possiede un torace di colore marrone molto scuro, quasi nero. Le prima tre strisce (tergiti) addominali sono di colore bruno scuro con il margine posteriore di colore giallo o, in alcuni casi, giallo-rossastro mentre la quarta striscia è quasi del tutto di colore giallo-rossastro, con l’estremità dell’addome bruno-rossastra. Le zampe dell’insetto sono molto scure, tranne le estremità che sono di colore giallo, da cui deriva il nome volgare Calabrone a zampe gialle. La parte frontale della testa è di colore giallo aranciato e le antenne sono di colore nero nella parte superiore e marroni in quella inferiore. La dimensione delle vespe varia tra 19-30 mm mentre l’apertura alare è tra i 37-50 mm’.
Infine il sito spiega chiaramente di stare attenti e informa che a pungere sono soltanto le femmine in quanto i maschi non possiedono proprio il pungiglione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

I tuoi dati saranno utilizzati solo per preferenze sul sito qualora sia necessario inserire ulteriori commenti.