Latest news

Mascherina di Bunny, afferma De Luca

Facebook

Oggi pomeriggio durante una diretta Facebook il Presidente della Regione Campania ha affrontato il problema mascherine.

Durante la consueta diretta Facebook del venerdì Vincenzo De Luca si è soffermato su vari argomenti ad esempio le ‘tipologie di umanità’ che in queste ultime settimane si sono ‘viste’ in Campania.
”Esistono i critici di professione, cioè quelli che segnalano continuamente che le cose non vanno bene. Sappiamo benissimo che stiamo facendo una corsa contro il tempo. Quelle persone mi ricordano uno sketch del trio Aldo, Giovanni, Giacomo. Giacomo faceva la parte del pensionato che non aveva niente da fare e andava in giro per strada a dare fastidio a quelli che facevano i lavori stradali, finché poi non lo mandavano a quel paese. Ho visto anche emergere qualche elemento di sciacallaggio. Continuo sempre a meravigliarmi del fatto che ci siano persone che trovino lo spirito e il tempo di fare speculazioni politiche anche con questi chiari di luna”, così inizia il discorso il Presidente.
E poi afferma: ”Ricordatevi che in Campania dobbiamo combattere contro due nemici. Il primo è il virus. Il secondo nemico sono i ‘portaseccia‘. I così detti ‘portaseccia’ sono persone dotate di poteri oscuri, ereditati da bisnonni e nonni, ovvero persone che stanno male nel vedere che le cose vanno bene o che non ci sono problemi”.

Infine il Governatore aggiunge: ”In tempo di guerra dobbiamo fare in conti anche con l’emergere di vari gruppi e associazioni che aggravano i problemi. In Corea del Sud il problema è stato determinato da un’associazione religiosa che si chiamava la ‘Chiesa del tempio del tabernacolo’,  un gruppo religioso che aveva come parola d’ordine: curarsi è un peccato.
Anche qui abbiamo visto l’emergere di predicatori di vario tipo e di varie sette para-religiose, come ad esempio la ‘Chiesa del tempio del sole’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I tuoi dati saranno utilizzati solo per preferenze sul sito qualora sia necessario inserire ulteriori commenti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi