‘Non sapevamo che cosa stesse succedendo’, la dichiarazione del militare italiano

0


In queste ultime ore moltissime persone si stanno mobilitando in merito a ciò che è accaduto l’altro giorno a Beirut, Libano.
Anche sui social sono partite moltissime campagne per donare alla città che ha subito l’esplosione.

Moltissimi video stanno girando sul web e tutti sono increduli ai loro occhi.
I video mostrano inizialmente poco fumo per poi arrivare una fortissima esplosione che ha causato la morte di centinaia di persone.
In quel momento sono subito arrivati i militari e tra di loro anche un italiano che ha voluto rilasciare una sua dichiarazione che ha colpito tutti noi.
”Non ricordo moltissimo di quel momento, come se fossi smarrito. Ricordo un boato fortissimo, indescrivibile. Gli avvenimenti si succedevano molto velocemente ed era difficile mantenere il passo, subito dopo l’esplosione c’è stato qualche attimo di smarrimento perché era del tutto imprevisto, ma ringraziando il Signore stiamo tutti bene”.

”Quando la situazione si è calmata abbiamo fatto subito un controllo tra noi per vedere se qualcuno stava peggio degli altri, ma tutto bene. Io mi sono accorto solo dopo che avevo un po’ di sangue nella mano, ma per fortuna niente di grave. Ci siamo subito rasserenati e uniti in un punto di raccolta più sereno e ci siamo calmati. Noi siamo stati veramente fortunati e tante persone purtroppo no”, racconta il Caporalmaggiore Roberto Caldarulo.
”Era una giornata normale, stavamo preparando tutto ciò che serviva per la prossima attività. I soccorsi sono stati quasi tempestivi, nonostante le strade non fossero al massimo della praticabilità. A dire la verità è stato molto bello vedere la colonna del contingente italiano di Unifil quando sono venuti a prenderci. Siamo arrivati in base verso l’alba, vedere l’alba è l’inizio di un nuovo giorno”, così conclude la confessione scioccante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

I tuoi dati saranno utilizzati solo per preferenze sul sito qualora sia necessario inserire ulteriori commenti.