Latest news

Segregata in casa dopo aver conosciuto il suo aguzzino in chat

Segregata in casa: la storia della 53enne che aveva conosciuto il suo aguzzino in chat

Ha dell’incredibile e dell’inverosimile la storia di una donna che è stata per lungo tempo segregata da un ragazzo, un giovane 22enne che aveva conosciuto in chat e con il quale aveva intrapreso una relazione sentimentale. La donna, una 53enne di Isernia, che aveva sin da subito provato interesse nei confronti del giovane, aveva deciso di frequentare il giovane e di andare qualche giorno a stare a casa del ragazzo. Poi, l’invito della donna ad Isernia, dove il giovane l’ha raggiunta per un tentativo di convivenza.

Segregata in casaI primi giorni di convivenza erano stati normali, giorni in cui il giovane si era comportato come un ragazzo qualunque, senza particolari problemi. Poi, l’inizio dell’incubo: il giovane ha legato la donna, le ha tolto il cellulare e la carta di credito, e la costretta a rimanere segregata in camera da letto per ben due mesi, espletando i suoi bisogni fisiologici in una bacinella fornita dallo stesso giovane.

È stato il figlio maggiore della donna che, preoccupato perché da tempo non riusciva ad avere contatti né notizie di sua madre, ha deciso di chiedere aiuto alle forze dell’ordine, che si sono recate nell’abitazione dell’uomo, scoprendo le terribili conseguenze di una situazione molto pericolosa. Giunti nell’appartamento, i poliziotti hanno potuto avere davanti agli occhi una scena raccapricciante: il corpo della donna pieno di ecchimosi, in un appartamento mal odorante, in disordine, e decisamente sotto shock.

Il ragazzo è stato rinchiuso nel carcere di Ponte San Leonardo, ed oggi la donna è ricoverata in ospedale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I tuoi dati saranno utilizzati solo per preferenze sul sito qualora sia necessario inserire ulteriori commenti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi