Impianti di refrigerazione industriale, quali sono i più importanti dispositivi?

Sempre più spesso si sente parlare di impianti di refrigerazione ma in realtà cosa si intende per refrigerazione industriale? Trattasi di un processo finalizzato all’abbassamento della temperatura di un ambiente che può essere una stanza, un vano o all’interno di un contenitore, la quale viene portata al di sotto della temperatura ambiente. Al giorno d’oggi la refrigerazione è un processo determinante, che riveste una particolare importanza nell’industria moderna e viene impiegata in molti settori tra i quali quello alimentare, medicina, l’astronomia e per la climatizzazione degli ambienti. Esistono determinati dispositivi che sono volti alla refrigerazione e che dunque trovano impiego nelle attività commerciali e nelle industrie di piccola o media grandezza e sono utilizzati nella conservazione dei cibi, tra questi citiamo: le celle frigorifere, i banchi frigoriferi da esposizione per supermercati, i banchi frigoriferi da esposizione per gelaterie, bar, pasticcerie, frigoriferi, utilizzati nelle cucine industriali comprendenti anche celle di stagionatura e celle di ferma lievitazione, frigoriferi per prodotti farmaceutici ed infine gli abbattitori.

Questi dispositivi si differenziano per lo più per l’estetica, ma anche per le finalità nel senso che determinati prodotti prevedono un abbattimento maggiore di temperature per la loro conservazione, altri meno. I principali alimenti che necessitano di una conservazione a temperature poco superiore agli 0 gradi, sono perlopiù i formaggi, le bevande ed i salumi e prodotti di gastronomia in generale, mentre attorno agli 0 gradi vengono conservati la carne, il pesce, la frutta, la verdura e latticini freschi. A temperature negative fino anche a meno 25° c, vengono conservati i gelati ed in genere tutti gli alimenti ad esempio il pesce o le verdure.

Sono tanti i dispositivi inclusi in quello che viene definito impianto di refrigerazione industriale a cominciare dalle centrali frigorifere con condensazione ad aria da 11 kw a 395 kw, da 440 kw a 2000 kw, ed ancora le centrali frigorifere free- cooling da 85 kw a 395 kw. Per l’industria alimentare solitamente le aziende offrono refrigeratori ad aria ad alta efficienza, che possono essere combinati con scambiatori di calore e piastre; la scelta di un impianto di refrigerazione varia a seconda dell’uso che se ne intenderà fare. Solitamente per quanto riguarda gli impianti di refrigerazione nel settore alimentare, vanno distinti quelli per la conservazione e la refrigerazione del latte, dei formaggi, della carne, del pesce, dei salumi e dell’ortofrutta, ognuno dei quali garantisce una temperatura differente l’una dall’altra.

Be the first to comment on "Impianti di refrigerazione industriale, quali sono i più importanti dispositivi?"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*