Multi Level Marketing: è legale in Italia

Sono molte le persone che guardano con sospetto le aziende che propongono dei piani di Multi Level Marketing. Stiamo parlando anche di aziende molto note, che ovviamente operano in totale legalità, altrimenti la loro attività non sarebbe così conosciuta a livello internazionale. In effetti nel nostro Paese esistono alcune leggi che regolamentano l’attività di MLM, detta anche di Network Marketing. Per poter operare in questo ambito nel totale rispetto delle leggi è necessario seguire alcune regole precise e facili da verificare.

Nessun pagamento all’ingresso

In effetti in passato alcune aziende che offrivano ampie possibilità di guadagno ai loro clienti erano effettivamente delle truffe. La questione fondamentale riguarda sia come si ottengono i guadagni, sia come si ottiene l’accesso alla rete di vendita. Anche in Italia si erano diffuse delle aziende che offrivano ai loro clienti un lauto guadagno, come specchietto per le allodole. In effetti infatti per poter accedere alla rete di vendita era obbligatorio versare una quota associativa, cosa che veniva effettuata anche da coloro cui noi proponevamo l’avvio di questo tipo di attività. In pratica il guadagno sarebbe dovuto arrivare non dalle vendite, o meglio non solo da quelle, ma soprattutto dalle quote associative pagate da tutti i membri della rete di vendita. Questo metodo di diffusione del network marketing è del tutto vietato in Italia: se un’azienda vi propone di entrare nella sua rete di vendita, non vi deve richiedere di pagare una quota associativa.

Come funziona oggi

Le nuove leggi, risalenti al 2005, hanno escluso dai giochi tutte le aziende che non proponevano un vero e proprio affare, ma esclusivamente delle catene di Sant’Antonio del tutto truffaldine. Dopo questa pulizia sono rimaste alcune aziende, totalmente pulite e che mantengono ciò che promettono, a patto però di impegnarsi nelle vendite. I guadagni provengono infatti dalla vendita diretta dei prodotti, così come dalle vendite delle persone che fanno parte della nostra rete di vendite. Sotto questo punto di vista Essens è legale in Italia, così come una manciata di altre aziende che operano nel nostro Paese tramite il Network Marketing. Per entrare nella rete vendite non è necessario pagare alcuna quota; anzi, il singolo cliente può iscriversi sul sito dell’azienda e acquistare solo qualche prodotto ogni tanto, decidendo quando e come vuole impegnarsi nella vendita diretta, oppure no. Non esistono obblighi di alcun tipo, nessuno ci costringe ad effettuare un acquisto o a contattare amici e aprenti per proporgli i prodotti.

Quanto si guadagna

Trattandosi di vendita diretta, i guadagni sono direttamente correlati a quanti prodotti si vendono. Le percentuali delle provvigioni però dipendono dalla singola azienda; partono dal 5%, per arrivare sino a più del 25% del fatturato mensile. Ovviamente quindi più ci si impegna, più si vende e maggiori saranno gli introiti. Sta però al singolo cliente la decisione di sfruttare questa opportunità come fosse un vero e proprio lavoro, o invece di vendere ogni tanto qualche singolo prodotto, come passatempo marginale. Più l’impegno è intenso e maggiori sono le opportunità, anche perché alcune aziende offrono ulteriori incentivi a chi effettua molte vendite ogni mese.

Be the first to comment on "Multi Level Marketing: è legale in Italia"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*